↓ Archivi ↓

La canzone dell’amore perduto

Pubblico finalmente il capolavoro della poesia friulana degli ultimi anni. Il titolo è un aggiunta del Buganza e per fortuna che il buon De André se n’è andato da tempo perché vedere accostato il titolo di una sua canzone ad un tal capolavoro probabilmente sarebbe stato un colpo troppo grande anche per uno come lui abituato ad affrontare le vicende umane più tragiche.

Sui covoni di Marano,
mano nella mano, ano nell’ano,
marinaretto e ammiraglio stangone
fanno Bird Watching:
Martin Spompinatore, Cazza Ladra,
ma poca passerona.

Nessun commento

Puoi essere il primo a commentare!

Lascia un Commento